Pitti Uomo 89: gli eventi dentro e fuori Fortezza da Basso

Oggi non si sceglie più il proprio look in base all’età ma a seconda di quello che ci fa stare meglio. Questa è la tematica che caratterizzerà il prossimo Pitti Uomo che si aprirà a Firenze martedì 12 gennaio. Pitti Generation(s) è infatti il tema-guida dei saloni di gennaio, dedicato alla simultaneità di tante generazioni diverse nella moda e negli stili di oggi. Negli stand di Fortezza da Basso si potrà navigare in un mondo dove l’età è sempre più uno stato mentale che anagrafico, con uomini maturi in jeans e T-shirt e giovani dalle barbe vittoriane appassionati di vintage. Sarà un’immersione in nuovi stili e modi di vivere: un progetto a cura di Oliviero Baldini con diverse modalità di rappresentazione in punti nevralgici della Fortezza da Basso.

 

 

Oltre ai 1200 marchi che esporranno in Fortezza il calendario degli eventi cittadini sarà molto fitto. Si parte già da oggi con il Fashion & Technology Summit, che si terrà alla Palazzina Reale, organizzato da Luisaviaroma, il Comune di Firenze e le aziende leader nelle tecnologie web per promuovere l’innovazione tecnologica nella moda. In contemporanea si aprirà, a Palazzo Capponi, Luxury Palace Firenze una mostra che durerà fino a venerdì dove un gruppo di eccellenze fiorentine e italiane presentano l’artigianato d’autore. La giornata si concluderà alla Manifattura Tabacchi per la cena di chiusura di Firenze4Ever la manifestazione dove blogger, vlogger, instagrammers, media e designer si incontrano per parlare il nuovo linguaggio della moda.

 

Con l’inaugurazione ufficiale del Salone, prenderanno il via anche gli eventi targati Pitti Immagine. Mercoledì 13 alla Stazione Leopolda andrà in scena la moda in 3D di Juun.J, il primo Menswear Guest Designer di Pitti Uomo proveniente dalla Corea. Il giorno dopo, al Teatro Niccolini, sarà la volta di Marco De Vincenzo (Womenswear Guest Designer di questa edizione) e di adidas Originals by White Mountaneering che, alla Stazione Leopolda, sarà il Designer Project Pitti Uomo 89. I Pitti Italics (il programma attraverso il quale Fondazione Pitti Discovery promuove e supporta le nuove generazioni di fashion designer che progettano e producono in Italia) saranno Vittorio Branchizio e Federico Curradi. Infine, con una nuova collaborazione con Itc Ethical Fashion Initiative, Pitti Immagine torna in Africa con una sfilata evento, giovedì 14 gennaio alla Dogana di Via Valfonda, con il progetto Generation Africa.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare il servizio offerto. I cookies impiegati sono solo quelli essenziali per il funzionamento del sito e sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookies e come cancellarli leggi la direttiva europea.

Accetta i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information