VERTIGINE: UN THRILLER ORIGINALE

Giovedì 19 settembre si è svolta a Milano, organizzata dall'associazione culturale Orasenzombra, la presentazione di Vertigine, l'ultima fatica letteraria di Erica Arosio e Giorgio Maimone. Con felice intuizione gli organizzatori hanno trasformato la hall di un hotel in salotto, accogliente per un pubblico attento e numeroso. Originalità di Vertigine e presentazione multimediale, per osservarne e goderne l'ispirazione. Protagonisti gli autori, Daniela Basilico, coordinatrice dell'associazione Orasenzombra con Fabrizio Canciani e Stefano Covri, musicista e poeta milanese

Milano, nel 1958, era ancora costellata dalle rovine dei bombardamenti (le ultime rimosse pochi anni or sono), una metropoli popolata prevalentemente da operai e piccoli borghesi, da immigrati dal Sud e una ristretta grande borghesia, animata da forti contrasti politici tra fascisti trasformisti e gappisti della Volante Rossa.

La narrazione si snoda attraverso un ben preciso (anche se poco conosciuto) contesto cittadino ed umano, sulla base di semplici, un tempo quotidiani, stimoli sensoriali: il profumo del pane appena sfornato, il bianco e nero dominante stampa ed esercizi commerciali e le canzoni in milanese della mala e i cantautori.

Il lavoro a quattro mani di Arosio e Maimone si fonda su una ricostruzione filologica, non pedante, di un ambiente sociale, di uno stile di vita ottimamente esemplificati dai protagonisti.

Greta (Morandi), la giovane donna dalla quale tutto prende inizio; di famiglia abbiente anche se dal passato poco limpido, esercita l'avvocatura in un'epoca in cui pochissime erano le donne in carriera, indossa pantaloni in un mondo di donne con sole gonne.  Eppure, l'apparente spregiudicatezza, appare inibita e pudica nei confronti della sessualità e dei rapporti con gli uomini, indipendentemente dalle vicende imposte dalla narrazione. Greta vive in un'epoca di svolta per le donne italiane, per ciò stesso ambigua!

Mario Longoni (Marlon) è un ex partigiano, detective, con conoscenti nella malfamata Ligera (la malavita milanese), innamorato a tempo perso di una commessa della Rinascente (queste ragazze rappresentavano l'immaginario erotico dei figli degli operai e Lucia Bosé, innumerevoli i riferimenti cinematografici, aveva appena fatto fugace apparizione prima di approdare a Miss Italia). Marlon rappresenta una figura un po' misteriosa e non esattamente in linea con le norme del decoro borghese e perbenista, gruppo sociale cantato da Jannacci, Vanoni, Gaber.

Solo in questi termini le vicende, assai ben congegnate di Greta, Marlon, Iole, Tom e molti altri, acquisiscono un significato quotidiano che il lettore può con relativa facilità identificare nella vita cittadina contemporanea. E, nel contempo, si ampliano anche grazie a numerosi riferimenti a film e personaggi del mondo della celluloide degli anni '50.

Aspetti particolari (il sesso, il morire, l'intimità quotidiana) sono descritti senza compiacimento e neppure morbosità decadente. Non è risultato facile,per esempio, descrivere episodi di erotismo bondage tra Greta e Tom rimanendo avvinti al  flusso generale della narrazione, e mantenere nel contempo invariata l'attenzione del lettore (anche se Greta appare, a mio avviso, un po' troppo remissiva e nel contempo accondiscendente a tale pratica per essere donna illibata ed inibita). Anche queste apparenti contraddizioni rendono Vertigine credibile e godibile!

La sottile ironia del testo, la possibilità di identificarsi in situazioni se non identiche per lo meno simili, la toponomastica cittadina quasi cartografica, facilitano la lettura e nel contempo la rendono non solo piacevole  ma anche scorrevole, rapida e non approssimativa. Cinquecento pagine che il lettore potrà percorrere piacevolmente e con grande curiosità.

 

Questo sito utilizza i cookies per migliorare il servizio offerto. I cookies impiegati sono solo quelli essenziali per il funzionamento del sito e sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookies e come cancellarli leggi la direttiva europea.

Accetta i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information