Il tributo di Palazzo Madama al mito di Marilyn

 

 

Domani sera, dalle 19.30 alle 23, Fondazione Torino Musei inaugura in contemporanea due mostre. #FABnight sarà l’evento congiunto con l’inaugurazione delle mostre di Palazzo Madama, “Marilyn Monroe – la donna oltre il mito”, e del MAO “Nothing is real - Quando i Beatles incontrarono l’Oriente”

È uscita di scena come una vera diva, lasciando dietro di sé una scia di Chanel N° 5. Marilyn Monroe, la vera star di Hollywood, icona senza tempo di bellezza e sensualità ha lasciato il palcoscenico delle vita con le luci dei riflettori ancora accesi su di lei. Sarà ricordata per sempre nel pieno della sua giovinezza ed è inimmaginabile pensare che il 1 giugno avrebbe compiuto 90 anni. E proprio per festeggiare questa data importante, domani a Palazzo Madama di Torino verrà aperta la mostra dedicata alla donna Marilyn Monroe.

Attraverso l’esposizione di 150 oggetti personali, provenienti dalla sua casa di Helena Drive 5 in Brentwood, California, si potrà scoprire il “dietro le quinte” del personaggio pubblico. Nelle sale di Palazzo Madama si potrà curiosare fra gli oggetti personali, i vestiti, gli accessori, gli articoli di bellezza, i documenti personali, le lettere, gli appunti e i quaderni ma si potranno vedere anche i contratti cinematografici, gli oggetti di scena e gli spezzoni dai film. E poi ci saranno le fotografie della diva, quelle inedite e originali della stampa del tempo e quelle scattate dai fotografi di Marilyn Monroe, Milton Greene, Alfred Eisenstaedt e Bernt Stern, che la ritrasse poco prima della tragica morte in un famoso servizio per Vogue (The last sitting - 1962).

Tra oggetti personali e vestiti, scritti e fotografie, la mostra ripercorre cronologicamente la vita della donna Marilyn Monroe. Una visione unica e intima, davanti e dietro la macchina da presa. Non solo l’immagine dell’attrice di successo e icona glamour, costruita con determinazione fin dagli esordi, ma anche il suo lato più intimo, quel mondo interiore caratterizzato da quella fragilità che la porterà poi alla tragedia. Ma anche la donna forte e intelligente, pronta nel rispondere ai fotografi, con ironia e creatività. La Norma Jean Baker determinata ad avere successo nella sua carriera, con impegno e forza di volontà, in un mondo dominato dagli uomini come quello del cinema negli anni ‘50.

Gli oggetti in mostra provengono dalla collezione di Ted Stampfer, una delle più grandi nel suo genere, i cui pezzi furono acquistati nelle aste di Christie’s e Julien’s nel 1999. Fino ad allora i beni personali e materiali che Marilyn aveva lasciato a Lee Strasberg (il suo mentore dell’Actor’s Studio) erano rimasti chiusi in casse e conservati a New York. «Molto è stato scritto su Marilyn Monroe – dice Stampfer – e, in cerca della verità, sono state pubblicate centinaia di biografie e relazioni, che lasciano in ultimo un’immagine ancora piena di interrogativi. Ma che cosa è vero? Credo che nessuno possa dirlo. Ciò che resta di certo, sono gli oggetti che le sono appartenuti, conservati in casse e protetti nei decenni come in una capsula del tempo. Questi oggetti offrono oggi uno sguardo inalterato sulla vita di Marilyn e ci consentono di avvicinarci di più alla sua vera identità, una realtà sopravvissuta».

Oltre agli oggetti appartenuti a Marilyn saranno in mostra, fotografie a grande formato e clip da video, film, documentari e una colonna sonora con le canzoni di Marilyn Monroe. E un ospite d’eccezione, il quadro dipinto da Andy Warhol Four Marilyns (1979-1986). Partner della mostra sono Miroglio Textile e Motivi che hanno riprodotto su tessuto, tramite stampa digitale, immagini e testi.

Il binomio mostre di Palazzo Madama e profumi prosegue anche con l’evento dedicato a Marilyn Monroe. Infatti il “naso” Sileno Cheloni ha elaborato MM un’essenza che racchiude il mondo della Diva. Per la creazione del profumo a base fiorita, il “naso” si è fatto ispirare dai fiori preferiti dalla Diva, dalle pietanze che amava mangiare ma anche dai suoi cosmetici e dall’ambiente in cui viveva. L’essenza MM, realizzata grazie alla collaborazione di Aquaflor (bottega artigiana profumiera fiorentina) e con il sostegno di San Carlo dal 1973 (multibrand del lusso di Torino) è alla base di una linea di prodotti che comprende la saponetta tonda, la saponetta lingotto, l’acqua idratante e il profumo. Il ricavato della vendita dei prodotti MM (disponibili nel bookstore di Palazzo Madama, nel negozio Aquaflor e in quello San Carlo dal 1973) andranno per la raccolta fondi destinata all’acquisto dei beni e dei servizi di accoglienza, didattica e comunicazione come passeggini, fasciatoi, seggioloni, poltrone per l’allattamento per il progetto Family Museum.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare il servizio offerto. I cookies impiegati sono solo quelli essenziali per il funzionamento del sito e sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookies e come cancellarli leggi la direttiva europea.

Accetta i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information